Per reddito inclusione pratiche sprint

Una roadmap, con tappe e scadenze, per rendere facile e veloce l’accesso al Reddito d’inclusione (Rei). Ci saranno infatti degli sportelli dedicati e pratiche sprint, da chiudere in 20 giorni. A tracciare l’iter è il decreto approvato venerdì in Cdm. Il provvedimento scandisce il percorso per fare la domanda di sussidio (fino a 485 euro mensili) e ricevere la risposta. Si stabilisce così che la richiesta va presentata a un desk ad hoc, “punti per l’accesso al Rei”, da identificare sul territorio. E’ quindi il Comune che raccoglie la domanda, verifica i requisiti e la invia all’Inps entro 10 giorni lavorativi. L’istituto di previdenza, entro i successivi 5 giorni verifica il possesso dei requisiti e, in caso di esito positivo, riconosce il beneficio, che sarà erogato mensilmente attraverso una Carta di pagamento elettronica (Carta Rei), simile a una prepagata. L’intera procedura quindi, considerata anche una ‘tolleranza’ di ulteriori 5 giorni dovuti ai vari passaggi non dovrà durare più di 20 giorni. (ANSA)

Per maggiori informazioni o assistenza puoi rivolgerti a noi: 06.6797812 – alaroma@libero.it

 

 

322 Totale visite 1 Visite oggi
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *