Equitalia deve conservare le cartelle per dieci anni

L’agente della riscossione ha l’obbligo di conservare le cartelle esattoriali per dieci anni nonché di esibirle in caso di richiesta del contribuente.

È questo il principio sancito dal Consiglio di Stato che, con un’importante sentenza, ha accolto l’appello presentato da una contribuente avverso una sentenza pronunciata dal T.A.R. Campania-Napoli, con la quale veniva negata l’ostensione di alcune cartelle di pagamento (sentenza n.5410/4/2015).

Secondo i giudici del Consiglio di Stato, infatti, “costituisce… precipuo interesse dell’esattore, nonché preciso onere improntato alla diligenza, conservare … la copia della cartella oltre i cinque anni, per tutto il periodo in cui il credito portato ad esecuzione non sia stato recuperato, in modo da conservarne prova documentale ostensibile, anche a richiesta dei soggetti legittimati, nelle varie fasi di definizione del rapporto, onde poter compiutamente esercitare le prerogative esattoriali”.  (Il Giornale delle pmi)

Per informazioni e/o assistenza sulle cartelle Equitalia puoi rivolgerti ai nostri uffici specializzati: alaroma@libero.it – info@cilanazionale.org –  06.6797812 – via Baccina 59/B Roma

534 Totale visite 1 Visite oggi
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *