Scadenze fiscali e contributive agosto 2016

Lunedì 1° agosto

Scadenza rinviata ad oggi poiché il 30 luglio è sabato ed il 31 luglio cade di domenica.

REGISTRO – Scade il termine per registrare i nuovi contratti di locazione di immobili stipulati il 1° luglio 2016 e per pagare l’imposta di registro (2% o 1% per alcune locazioni effettuate da soggetti Iva) sui contratti di locazione nuovi o rinnovati tacitamente. Nessun pagamento, invece, per chi ha optato per la “cedolare secca”. Per il pagamento dell’imposta di registro si deve utilizzare il modello “F24 con elementi identificativi – Elide”, e i seguenti codici tributo:

1500 – Imposta di registro per prima registrazione;

1501 – Imposta di registro per annualità successive;

1502 – Imposta di registro per cessioni del contratto;

1503 – Imposta di registro per risoluzioni del contratto;

1504 – Imposta di registro per proroghe del contratto.

MODELLO 770 – Scade il termine per effettuare l’invio telematico del mod. 770/2016 Ordinario e Semplificato.

IMPOSTE RATEIZZATE – Ultimo giorno utile per effettuare il pagamento rateale di imposte e/o contributi rateizzati da parte dei contribuenti non titolari di partita IVA.

Tutti gli adempimenti con scadenza originariamente prevista dal 1° al 20 agosto, vengono prorogati al 20 agosto. Considerato poi che il 20 è sabato e il 21 cade di domenica, le scadenze slittano al 22 agosto.

Lunedì 22 agosto

UNICO 2016 – Scade il termine per versare – in unica soluzione o come prima rata – le imposte che risultano dalla dichiarazione dei redditi e dell’IRAP (a saldo e in acconto), con la maggiorazione dello 0,40% da parte dei contribuenti interessati dagli studi di settore. Sempre entro oggi i professionisti soggetti agli studi di settore possono pagare, con la maggiorazione dello 0,40%, i contributi dovuti alla Gestione separata Inps (saldo 2015 e primo acconto per il 2016). Per i codici tributo da utilizzare si veda la scadenza del 6 luglio.

IMPOSTE RATEIZZATE – Ultimo giorno utile per effettuare il versamento delle imposte e/o contributi rateizzati da parte dei contribuenti titolari di partita IVA.

IVA MENSILE E TRIMESTRALE – Ultimo giorno utile per effettuare il versamento dell’Iva relativa al 2° trimestre 2016 (per i contribuenti che hanno optato per i versamenti trimestrali) o relativa al mese di luglio (per i contribuenti mensili). I codice tributo da utilizzare per il versamento sono i seguenti:

6032 – Versamento Iva trimestrale- 2° trimestre;

6007 – Versamento Iva mensile luglio.

IRPEF – Scade il termine per effettuare il versamento delle ritenute operate nel mese precedente sui seguenti compensi:

1) retribuzioni, pensioni, trasferte, mensilità aggiuntive e relativo conguaglio e emolumenti arretrati (codici 1001 e 1002). Per il versamento dell’addizionale regionale Irpef il codice tributo è il 3802, mentre per l’addizionale comunale il codice tributo è il 3848. L’acconto dell’addizionale comunale 2012 trattenuto al lavoratore deve essere versato con il codice 3847;

2) emolumenti corrisposti per prestazioni stagionali (codice 1001);

3) redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente: compensi corrisposti da terzi, assegni periodici, indennità per cariche elettive, rendite vitalizie, borse di studio e simili, rapporti di collaborazione a progetto (codice 1004);

4) indennità per cessazione di rapporto di lavoro (cod. 1012);

5) indennità per cessazione del rapporto di collaborazione a progetto (codice 1004);

6) provvigioni inerenti a rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione e di rappresentanza di commercio (cod. 1038);

7) redditi di lavoro autonomo: compensi per l’esercizio di arti e professioni (cod. 1040);

8) redditi derivanti da utilizzazione di marchi ed opere dell’ingegno e redditi erogati nell’esercizio di attività sportive dilettantistiche (codice 1040);

9) indennità per cessazione di rapporti di agenzia o di collaborazione di cui al punto 6) (codice 1040);

10) compensi per prestazioni di lavoro autonomo corrisposti a soggetti residenti all’estero (codice 1040);

11) ritenute alla fonte su somme liquidate a seguito di pignoramento presso terzi (codice 1049);

12) compensi per perdita di avviamento commerciale L.19/63 (codice 1040);

13) ritenute operate nel 2° trimestre 2016 in relazione agli utili corrisposti nello stesso periodo con applicazione della ritenuta a titolo d’imposta (codice 1035).

CONDOMINIO – Versamento delle ritenute operate dai condomini sui corrispettivi corrisposti a giugno per prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi. I codici tributo da indicare nella delega di pagamento F24 sono i seguenti:

1019 – Ritenute del 4% a titolo di acconto dell’Irpef dovuta dal percipiente;

1020 – Ritenute del 4% a titolo di acconto dell’Ires dovuta dal percipiente.

RAVVEDIMENTO OPEROSO – Scade il termine per la regolarizzazione degli adempimenti (omessi, tardivi o insufficienti versamenti di imposte o ritenute) non effettuati entro il 18 luglio scorso con l’applicazione della sanzione ridotta dell’1,5% e degli interessi dello 0,20% annuo dal 19 luglio fino al giorno in cui il pagamento viene effettivamente eseguito.

Giovedì 25 agosto

INTRASTAT – Scade il termine per presentare per via telematica gli elenchi Intrastat delle cessioni e/o acquisti intracomunitari effettuati nel mese di luglio (operatori mensili).

Mercoledì 31 agosto

REGISTRO – Scade il termine per la registrazione dei nuovi contratti di locazione di immobili con decorrenza 1° agosto 2016 e per pagare l’imposta di registro sui contratti di locazione nuovi o rinnovati tacitamente (nessun pagamento per i contratti con opzione cedolare secca). Per i codici tributo da utilizzare per il pagamento con il modello F24-Elide si rimanda alla scadenza del 1° agosto.

IMPOSTE RATEIZZATE – Ultimo giorno utile per effettuare il versamento della rata delle imposte rateizzate da parte dei contribuenti non titolari di partita Iva.

 

553 Totale visite 4 Visite oggi
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *