Scadenze fiscali e contributive aprile 2017

Lunedì 10 aprile

LAVORATORI DOMESTICI – Ultimo giorno per versare i contributi all’Inps dei lavoratori addetti ai servizi domestici e familiari, in relazione al I trimestre 2017 (gennaio/marzo).

SPESOMETRO 2016 – È l’ultimo giorno per la trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate del “vecchio” spesometro, ossia la comunicazione delle operazioni Iva (cessioni di beni e prestazioni di servizi) rese e ricevute nel corso dell’anno 2016. La scadenza di questa data riguarda i contribuenti che liquidano l’imposta con periodicità mensile; per gli altri, l’appuntamento è fissato al 20 aprile.       

Martedì 18 aprile

(Scadenza prorogata a questa data poiché il 16 e il 17 aprile sono festivi)

CONTRIBUTI INPGI E CASAGIT – Scade il termine per la denuncia e il versamento dei contributi relativi al mese di marzo 2017 da parte delle aziende giornalisti ed editoriali.

CONTRIBUTI INPS (LAVORATORI DIPENDENTI) – Scade il termine per versare i contributi relativi al mese di marzo 2017 da parte della generalità dei datori di lavoro. Il versamento va fatto con modello F24.

TFR A FONDO TESORERIA INPS – – Scade il termine per versare il contributo al fondo di Tesoreria dell’Inps pari alla quota mensile (integrale o parziale) del trattamento di fine rapporto lavoro (tfr) maturata nel mese di marzo 2017 dai lavoratori dipendenti (esclusi i domestici) e non destinata a fondi pensione. Il versamento interessa le aziende del settore privato con almeno 50 addetti e va fatto con modello F24.

TICKET LICENZIAMENTI – Entro questa data va versato il contributo sui licenziamenti effettuati durante il mese di febbraio 2017 (Inps circolare n. 44/2013).

CONTRIBUTI GESTIONE SEPARATA INPS (COLLABORATORI E ASSOCIATI IN PARTECIPAZIONE) – Scade il termine per versare i contributi previdenziali relativi al mese di marzo 2017 da parte dei committenti. Il pagamento va fatto tramite modello F24.

VERSAMENTI IRPEF – Tutti i datori di lavoro e committenti, sostituti d’imposta, devono versare le ritenute Irpef operate sulle retribuzioni e sui compensi erogati nel mese di marzo 2017, incluse eventuali addizionali.

RITENUTE – Scade il termine a disposizione dei sostituti d’imposta per versare le ritenute operate nel mese precedente. Questi i principali codici tributo da indicare nel modello F24: 1001 (retribuzioni, pensioni, trasferte, mensilità aggiuntive e relativo conguaglio); 1002 (emolumenti arretrati); 1012 (indennità per cessazione di rapporto di lavoro e prestazioni in forma di capitale soggette a tassazione separata); 1040 (redditi di lavoro autonomo compensi per l’esercizio di arti e professioni); 1050 (premi riscossi in caso di riscatto di assicurazioni sulla vita); 3802 (addizionale regionale Irpef); 3848 (addizionale comunale Irpef).              

CONDOMINIO – Entro questa data i condomìni devono versare le ritenute del 4% operate nel mese precedente sui corrispettivi pagati per prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi eseguite nell’esercizio di impresa o di attività commerciali non abituali (ad esempio, manutenzione o ristrutturazione dell’edificio condominiale e degli impianti elettrici o idraulici, pulizie, manutenzione di caldaie, ascensori, giardini, piscine e altre parti comuni dell’edificio). Questi i codici tributo da indicare nel modello F24: 1019 (ritenute a titolo di acconto dell’Irpef dovuta dal percipiente); 1020 (ritenute a titolo di acconto dell’Ires dovuta dal percipiente).                 

IVA MENSILE – Ultimo giorno per versare l’imposta a debito relativa al mese di marzo 2017. Nel modello F24 va indicato il codice tributo 6003 (Iva mensile – marzo).      

IVA ANNUALE – Ultimo giorno per versare la seconda rata dell’Iva relativa al 2016, con applicazione degli interessi dello 0,33% mensile. L’adempimento riguarda i contribuenti che hanno scelto il pagamento rateale dell’imposta risultante dalla dichiarazione annuale, che andava presentata entro il mese di febbraio. Nel modello F24 vanno indicati i codici tributo: 6099 (Iva dichiarazione annuale) e 1668 (interessi).                 

Mercoledì 19 aprile

INAIL, BANDO ISI 2016 – A partire da questa data è possibile precarica, online, sul sito web dell’Inail, le domande di finanziamento degli interventi migliorativi per la sicurezza sul lavoro. Il pre-caricamento serve a verificare il possesso dei requisiti per la partecipazione al bando e sarà possibile fino alle ore 18 del 5 giugno.

Giovedì 20 aprile

SPESOMETRO 2016– È l’ultimo giorno per la trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate del “vecchio” spesometro, ossia la comunicazione delle operazioni Iva (cessioni di beni e prestazioni di servizi) rese e ricevute nel corso dell’anno 2016. La scadenza di oggi riguarda i contribuenti che non liquidano l’imposta con periodicità mensile (i mensili dovevano provvedervi entro il 10 aprile).    

Mercoledì 26 aprile

INTRASTAT – Scade il termine per presentare all’Agenzia delle dogane, esclusivamente in via telematica, i modelli Intrastat relativi alle operazioni intracomunitarie (cessioni e/o acquisti di beni e prestazioni di servizi rese e/o ricevute) effettuate nel mese precedente (operatori mensili) o nel primo trimestre 2017 (operatori trimestrali).    

Venerdì 28 aprile

INAIL, BANDO ISI AGRICOLTURA 2016 – Fino alle ore 18 è in funzione la procedura online sul sito web dell’Inail per la compilazione delle domande di finanziamento degli interventi per la sicurezza lavoro in agricoltura.

 

401 Totale visite 1 Visite oggi
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *